Deutschland, Deutschland…

Sabato, 19/05/1990 Riemergo da un periodo di scarsa ispirazione e tanto studio per scoprire che quei fenomeni di tedeschi, a qualche mese dall’abbattimento simbolico del Muro di Berlino, si sono già riunificati. Si, proprio ieri è stato firmato a Bonn un pomposo trattato (Trattato istitutivo dell’Unione economica, monetaria e sociale tra la Repubblica Federale di Germania e Repubblica Democratica Tedesca) … Continua a leggere

Mandela’s day

Domenica, 11/02/1990 Pian pianino stanno “andando” i primi esami, ma la cosa che oggi mi ha reso strafelice è stata la notizia della liberazione (inattesa, per me, dato che nelle ultime settimane ho vissuto da recluso, anche se volontario) di Nelson Mandela. Stiam parlando di un simbolo vivente della lotta per la pari dignità di tutti gli uomini. Un signore … Continua a leggere

Cosa rimarrà di questi anni ottanta

Sabato, 30/12/1989 Oggi è il giorno del mio compleanno, ma il pensiero è rivolto a domani. Finisce l’anno, ma soprattutto finisce un decennio che forse ha avuto qualcosa di veramente speciale. Cosa rimane di questi anni ottanta? Se dovessi attingere al mio vissuto forse non ne riemergerei più: questi anni sono stati di continue scoperte, com’è giusto che sia, ma … Continua a leggere

Rivoluzione e sangue

Venerdi, 22/12/1989 Dicevo qualche settimana fa che era una rivoluzione di velluto, o meglio, una rivoluzione rock, ma ci sono anche paesi dove la rivoluzione sta avvenendo in maniera decisamente più cruenta. Incredibile la fine che hanno fatto oggi i Ceausescu in Romania. Ieri il dittatore era sul balcone a parlare alla folla, aspettandosi la solita razione di applausi teleguidati: … Continua a leggere

Locale e globale

Lunedi, 04/12/1989 Io non capisco troppo i media italiani. Ieri a Malta di fatto Gorby e Bush hanno seppellito la guerra fredda, firmando un accordo che prevede una riduzione massiccia degli arsenali e delle truppe in Europa (cosa di cui dovremmo immensamente gioire) ed invece ecco che l’argomento che tiene banco è la fondazione di un partitello formato da sei movimenti … Continua a leggere

E’ una rivoluzione rock

Venerdi, 24/11/1989 Se c’è un posto nel mondo dove mi piacerebbe essere oggi è Praga. Quello che sta succedendo in questi giorni, col partito comunista che oggi ha ufficialmente gettato la spugna sotto la spinta popolare, col richiamo di Dubcek, il vecchio fautore del socialismo dal volto umano, da un esilio in patria e la affermazione di un intellettuale dissidente … Continua a leggere

Chi passa in mezzo ai leoni…

Venerdi, 17/11/1989 Oggi parliamo di Università. Sono matricola in Bocconi e dopo qualche settimana di corsi è il tempo di fare un primo bilancio. La prima cosa che ho imparato è che passare l’ingresso per la parte centrale, in mezzo ai leoni dell’ingresso, porta sfiga. Pare che ci sia un vecchio detto che recita: “Chi passa tra i Leoni non … Continua a leggere

La speranza che viene dal Brasile

Giovedi, 16/11/1989 Ho seguito con una certa curiosità le elezioni brasiliane, le prime elezioni svolte democraticamente dal 1960 in Brasile. Due i contendenti: da una parte il “liberista” Fernando Collor de Mello, giovane (appena 40 anni) e atletico (celebre un suo spot elettorale dove si esibisce in qualche maschia bracciata in piscina) dall’altra il grigio e barbuto sindacalista Luiz Inacio … Continua a leggere

Di come alla fine cambiarono nome pure i Comunisti italiani

Domenica, 12/11/1989 Ho sempre visto Achille Occhetto come un ossimoro ambulante, certo anche a causa di quello sfortunato accostamento tra un roboante nome di battesimo e un pavido cognome, che lo accosta ai piumati più che al figlio di Peleo. Oggi ho avuto di nuovo la sensazione che probabilmente Achille Occhetto è l’uomo sbagliato nel posto sbagliato allorché in un … Continua a leggere

9 Novembre: il giorno che cadde il Muro

Giovedi, 09/11/1989 In questo freddissimo inizio di Novembre una notizia mi ha scaldato il cuore, la classica cosa che uno pensa “ecco qualcosa che potrò raccontare ai nipotini”. Tutto il mondo sta seguendo in diretta quanto sta succedendo a Berlino, dove una folla enorme dalla zona est ha cominciato a scavalcare e smantellare il muro, di fronte ad una Polizia … Continua a leggere