Tragedia a Ramstein

28/08/1988, Domenica   Ancora la Germania di attualità, ma purtroppo per una tragedia dalle dimensioni e dai significati difficilmente immaginabili. Un’esibizione delle Frecce Tricolori presso la base aerea statunitense di Ramstein, in Germania Ovest, ha fatto registrare un incidente impensabile: si parla di più di 50 morti, molti bambini, più altrettanti feriti, alcuni molto gravi. Pazzesche le immagini dell’incidente, una … Continua a leggere

Addio a Marisa Bellisario

05/08/1988, Venerdi Temo davvero che questo diario stia diventando un surrogato dei servizi di necrologi, ma purtroppo quando se ne va qualcuno prematuramente e per di più qualcuno di estremamente capace, è una cosa che colpisce sempre. Apprendo da una copia di un giornale italiano raccattato in Marienplatz che ieri se n’è andata a causa di un male incurabile, a … Continua a leggere

Big in America

01/08/1988, Lunedi L’altro ieri sono arrivate le 6 americane, come ci aveva preannunciato il buon Fritz, il vecchietto padrone di casa. Siccome per andare in camera loro bisogna passare per la mia, mi sono sfilate davanti una alla volta come le reginette di bellezza di un concorso davanti sussurrandomi un ‘hi’ in stretta successione. Peccato solo che: la prima era … Continua a leggere

16 anni dopo

29/07/1988, Venerdi Devo dire che sto iniziando a divertirmi forte qui a Monaco. Il gruppo di ‘studenti’ al corso di lingue non potrebbe essere migliore: francesi e spagnoli e italiani fanno la parte del leone, ma anche svizzeri, svedesi, finlandesi, belgi e giapponesi. C’è quasi più gente la sera quando ci si ritrova in birreria che non a lezione la … Continua a leggere

Signor Ministro!

25/07/1988, Lunedi Seconda settimana a Monaco di Baviera, bel tempo e tante scoperte. Oggi sfogliando i quotidiani tedeschi, scopro che l’Italia è in prima pagina praticamente ovunque. Ohibò, che è successo? E’ successo che ieri è entrato in vigore il decreto Ferri sui limiti di velocità: 110 km/ora di limite di velocità… in autostrada! E così, tutti i tedeschi che … Continua a leggere

Addio Nico, femme fatale

21/07/1988, Giovedi   Dai giornali tedeschi apprendo con due giorni di ritardo della morte di Nico, al secolo Christa Päffgen, musa ispiratrice di miti rock e registi, l’angelo biondo dei Velvet Underground. Pare che sia stata una banale caduta dalla bicicletta, a seguito della quale si sarebbe provocata un’emorragia celebrale. Intanto ieri altra notizia di pace: Sudafrica, Angola e Cuba … Continua a leggere

Deutschland, Deutschland…

18/07/1988, Lunedi Quest’estate è entrata nel pieno. Il primo tratto di treno mi ha portato a Monaco di Baviera, dove mi fermerò quattro settimane per fare un corso di lingua tedesca. Perchè questa scuffia per la lingua tedesca? E’ tedesca gran parte della storia del pensiero moderno e della filosofia degli ultimi due secoli, tedesca una discreta parte dei capolavori … Continua a leggere

Blasco, cosa mi combini?

03/07/1988, Domenica   Mi sto placidamente rilassando in vista della vacanza studio in Germania e dell’interrail, per cui un pò di tempo in più per seguire anche le news maggiormente triviali – oltre che per fare buone letture – ce l’ho. L’altro ieri, con sommo sgomento del mio compagno di classe Lele (Lelevasca per gli amici), è stato arrestato Vasco … Continua a leggere

Europei amari per l’Italia

22/06/1988, Mercoledi   E’ finita purtroppo l’avventura dell’Italia agli Europei. Sotto la pioggia battente di Stoccarda, prima un gol dopo mille rimpalli di Litovchenko e subito dopo un contropiede finalizzato da Protassov hanno sancito la sconfitta dell’Italia di Vicini. Un micidiale uno-due che ha tagliato le gambe agli Azzurri e aperto ai sovietici le porte della finalissima. Peccato perchè in … Continua a leggere

Europei: e l’Italia va

14/06/1988, Martedi   Seconda giornata agli Europei di calcio. Una bella Italia supera la Spagna uno a zero a Francoforte con gol di Luca Vialli. Turno praticamente passato e primi timidi festeggiamenti in piazza. Giusto dieci minuti di strombazzamenti, ma meritati per la banda di Vicini. Comincia a convincere tutti il manipolo di giovani che il cittì ha traghettato in … Continua a leggere