I Nobel e la scuola

22/10/1987, Giovedì Notizia del giorno: Josif Brodsky è il nuovo Premio Nobel per la Letteratura. Un altro dissidente sovietico fuggito in America dopo Solgenitsin si porta dunque a casa la massima onoreficenza del mondo delle lettere. Ovviamente questo Brodsky non l’avevo mai neppure sentito nominare nella vitaccia mia: mai e poi mai mi spiegherò la ragione per cui a scuola … Continua a leggere

Terrorismo, perchè?

19/06/1987, Venerdi Mentre mia sorella è impegnatissima con la Maturità (la versione di Latino era assurda a detta di tutti), è avvenuto in una città a me cara, Barcellona, un atto di terrorismo inaccettabile nella sua crudeltà. Una bomba è scoppiata in un supermercato uccidendo più di 20 persone e ferendone una quarantina. L’attentato è stato rivendicato dall’ETA, l’organizzazione terroristica … Continua a leggere

That’s the way it is

18/06/1987, Giovedì E così alla fine ho evitato di beccarmi Greco a settembre. Mi sento quasi in colpa tanto sono felice di non avere compromesso il viaggio in USA. Greco a Settembre invece se l’è beccato il mio migliore amico Jay, che invece di scorrazzare in Interrail per l’Europa quest’anno dovrà sorbirsi un pò di supplemento di aoristo e di … Continua a leggere

Todos caballeros

15/06/1987, Lunedì E così alla fine si sono tenute le elezioni. Le proiezioni danno un successo abbastanza netto dei Socialisti e dei DC, contro un calo dei Comunisti. Nessuno ovviamente sogna di andarsene a casa, però… come volevasi dimostrare, tutti vincono e nessuno perde: come dicono in Spagna, todos caballeros. Ma mi pare di capire che Ghino di Tacco sia … Continua a leggere

Tempo di letture

04/06/1987, Giovedì   Oggi ho iniziato ‘Less than zero‘ di Bret Easton Ellis, questo libro che ha fatto tanto scalpore l’anno scorso negli USA, un pò per ambientarmi in questa California che mi aspetta, un pò per fare esercizio di inglese. Non avendo un grande vocabolario, devo ricorrere al dizionario molto più spesso di quanto non vorrei e questo sinceramente … Continua a leggere

Prima leggete questo

Come accade nei classici libri / film dove la storia si svolge in un flashback, anche in questo caso è tutto nato da un ritrovamento rovistando in soffitta, o meglio, più prosaicamente aprendo gli ultimi scatoloni di un trasloco cominciato un anno e mezzo fa ed ora finalmente concluso. Il ritrovamento di un’agendina del Banco Ambrosiano Veneto, su cui nell’anno … Continua a leggere