Arrivederci Fred

22/06/1987, Lunedi Oggi se n’è andato uno dei più grandi, Fred Astaire. Nureyev dice di lui che è stato il più grande ballerino del secolo. Forse non il più grande (Nureyev qui fa il modesto…), ma di sicuro quello che più ha avuto un impatto sullo stile e quello che maggiormente ha rivoluzionato il genere. Nessuno ha l’essenzialità e l’eleganza … Continua a leggere

Terrorismo, perchè?

19/06/1987, Venerdi Mentre mia sorella è impegnatissima con la Maturità (la versione di Latino era assurda a detta di tutti), è avvenuto in una città a me cara, Barcellona, un atto di terrorismo inaccettabile nella sua crudeltà. Una bomba è scoppiata in un supermercato uccidendo più di 20 persone e ferendone una quarantina. L’attentato è stato rivendicato dall’ETA, l’organizzazione terroristica … Continua a leggere

That’s the way it is

18/06/1987, Giovedì E così alla fine ho evitato di beccarmi Greco a settembre. Mi sento quasi in colpa tanto sono felice di non avere compromesso il viaggio in USA. Greco a Settembre invece se l’è beccato il mio migliore amico Jay, che invece di scorrazzare in Interrail per l’Europa quest’anno dovrà sorbirsi un pò di supplemento di aoristo e di … Continua a leggere

Todos caballeros

15/06/1987, Lunedì E così alla fine si sono tenute le elezioni. Le proiezioni danno un successo abbastanza netto dei Socialisti e dei DC, contro un calo dei Comunisti. Nessuno ovviamente sogna di andarsene a casa, però… come volevasi dimostrare, tutti vincono e nessuno perde: come dicono in Spagna, todos caballeros. Ma mi pare di capire che Ghino di Tacco sia … Continua a leggere

Scuola, ultimo atto

13/06/1987, Sabato Ultimo giorno di scuola effettivo… clima scherzoso, buon segno, pare che potrò passare un w.e. tranquillo. Meno uno alle elezioni politiche anche: se ne parla un pò a scuola, ovviamente, ma tra tutte le cose interessanti, non riesco a capacitarmi di come ci si possa appassionare alla politica italiana. Si vota, si vota, poi le facce sono sempre … Continua a leggere

Il mistero glasnost

12/06/1987, Venerdì Penultimo giorno di scuola. Un pò di trepidazione ancora, ma la testa è già in vacanza. Oggi mi sono rimaste fissate due cose di quello che sta succedendo nel mondo: Primo, l’incontro Reagan – Gorbaciov a Berlino: alla grande… Reagan ha sfidato Gorbaciov a tirare giù il muro, se si ritiene un vero liberalizzatore. E qui si sono … Continua a leggere

Tristezza e pessimismo

11/06/1987, Giovedì   E così ce l’ha fatta un’altra volta: Margaret Thatcher per la terza volta vince le elezioni ed è Primo Ministro britannico… complimenti. Per il resto tra tre giorni i vota anche da noi ed è atteso un pieno di voti per i socialisti. Oggi al campetto abbiamo fatto la rivincita del Grecia – Italia di ieri sera: … Continua a leggere

Novità, anche oggi

09/06/1987, Martedì Oggi bella notizia, passerò due settimane di più in America, i miei sono riusciti a rintracciare dei vecchi amici che vivono a nord di New York. Mi ospiteranno a casa loro e fondamentalmente sarò libero di girare per la grande mela per gran parte del tempo. Un pò di apprensione da parte di tutti, ma un’altra bella cosa … Continua a leggere

Istanbul, Toni Negri e le domande impossibili

08/06/1987, Lunedì Al tiggì si dice che al processo di appello per gli imputati del ‘7 aprile’ non è stata confermata l’accusa di ‘insurrezione contro lo stato’. La figura principale è l’ideologo, presunto o vero, degli eversivi di sinistra Toni Negri. Ora il processo si limita agli episodi di criminalità accertata, agli attentati principalmente: solo ai fatti e non alle … Continua a leggere

Cicciolini e Pannelloni

06/06/1987, Sabato Giornata interessante oggi a scuola. Grande dibattito scatenato dal solito comunista sapiens di un anno avanti che, copia dell’Unità vecchia di 3 giorni alla mano (non ho mai capito il perchè di questi arretrati), durante l’intervallo si è messo a pontificare su tutto e tutti. Un’altra cosa che fatico a capire è come mai ce l’abbiano tanto coi … Continua a leggere