E’ una rivoluzione rock

Venerdi, 24/11/1989

dubcek havel.jpgSe c’è un posto nel mondo dove mi piacerebbe essere oggi è Praga. Quello che sta succedendo in questi giorni, col partito comunista che oggi ha ufficialmente gettato la spugna sotto la spinta popolare, col richiamo di Dubcek, il vecchio fautore del socialismo dal volto umano, da un esilio in patria e la affermazione di un intellettuale dissidente quale Vaclav Havel e, come se non bastasse, coi sovietici che non muovono un dito ed anzi riconoscono ufficialmente queste spinte dal basso, era semplicemente impensabile fino a poche settimane fa.

Curiosa la figura di Havel: non un politico di professione, bensì un drammaturgo con la passione del rock, di Frank Zappa e dei Velvet Underground in particolare (buoni gusti davvero 🙂

La chiamano “rivoluzione di velluto”, ma in realtà è una rivoluzione rock, bellezze.

Adesso mi chiedo: ma cosa succederà di questo passo in Unione Sovietica? Andrà a finire che andranno all’opposizione pure loro!

Video del giorno: Come anytime degli Hoodoo Gurus


Hoodoo gurus – come anytime di epb21

E’ una rivoluzione rockultima modifica: 2009-11-24T09:39:00+01:00da 20annifa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento