Election day

Venerdi, 30/06/1989

Distratto come sono dalla maturità (i primi orali stanno cominciando), non ho avuto gran tempo di soffermarmi sulle elezioni europee.

Quei polli come me che si erano illusi sulle possibilità del Polo Laico (d’ora in poi Pollo Laico) si sono dovuti ricredere. Alla fine è stato il solito plebiscito scudocrociato (32,91%), ma va sottolineata anche la tenuta del PCI (27,57%), che con Occhetto sta cercando di posizionarsi antiproibizionisti.jpgnell’area socialdemocratica. Alla fine, però, come sempre, han vinto tutti, sia chi ha “sfondato”, sia chi ha “tenuto”. Gli unici sconfitti alla fine forse sono proprio i radicali, sparsi in tre liste (Polo Laico, Antiproibizionisti e socialdemocratici), ma senza incidere, anzi.

Da segnalare anche il fatto che la Lega Lombarda – Alleanza Nord ha mandato due rappresentanti a Bruxelles, fatto forse più unico che raro e destinato con ogni probabilità a rimanere negli annali.

Per il resto: porto Storia e Italiano agli orali. Niente stress e anzi, sto già pensando alle vacanze (interrail di nuovo!) e all’imminente visita di una mia amica danese, Ilse, che avevo conosciuto l’anno scorso a Monaco di Baviera. Sta facendo l’interrail e mi ha scritto qualche giorno fa dal Portogallo chiedendo se la potevo ospitare insieme ad un’amica (beh.. si… credo proprio che potrò ospitare, dai… 🙂 attorno al 15 Luglio.

A proposito, il 15 luglio i Pink Floyd faranno un concerto gratuito a Venezia in Piazza San Marco e ovviamente scenderemo in massa per non perdercelo.

 

Video del giorno: in questi casi nulla è più appropriato di una ripassatina ai classici, The Wall dei Pink Floyd

Election dayultima modifica: 2009-06-30T16:26:45+02:00da 20annifa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento