Post filosofico

22/12/1987, Martedi

Nei giorni scorsi a Filo mi sono imbattuto per la prima volta in un termine tedesco, Zeitgeist, che significa letteralmente ‘lo spirito dei tempi’.

Ma qual è lo Zeitgeist degli anni ottanta che stiamo vivendo?

Edonismo reaganiano, come da felice espressione coniata da qualche altro giornalista?

Gli anni del disimpegno, dopo i tanti politicizzati anni settanta?

Non so, sarà difficile trovare un’espressione che sintetizzi perfettamente gli anni che stiamo passando, ma credo che stiamo vivendo in un’ottima epoca per venire al mondo: stiamo vivendo un periodo di espansione economica che ricorda il secondo dopoguerra (gli anni del ‘boom’ o del ‘miracolo economico’), pare ormai scomparso lo spettro del terrorismo, sembra che anche i mostri generati dal nazionalismo e dal fanatismo religioso si siano definitivamente placati. Persino i regimi totalitari ad ispirazione comunista sembrano meno minacciosi, così come sembra ora lontana l’eventualità di una guerra atomica.

Che sia un’indicazione che il mondo sta inaugurando una fase storica di maggiore ‘maturità’, all’insegna del predominio della ragione? Speriamo proprio.

 

Video del giorno: Brilliant disguise di Bruce Springsteen… eh sì, anche il Boss mi sta diventando più ‘filosofico’: 

Post filosoficoultima modifica: 2007-12-22T09:05:00+01:00da 20annifa
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Post filosofico

I commenti sono chiusi.