Nucleare si, nucleare no

04/11/1987, Mercoledì

A scuola si fa un gran parlare del referendum previsto il prossimo week-end.

Si voteranno 5 referenda, di cui 3 relativi al nucleare e 2 alla Giustizia.

712fb23387f0255c0799f3ad736c60cf.jpg Quelli relativi al nucleare non devono essere formulati in maniera chiarissima, tant’è che, nonostante un gran dibattito televisivo e una campagna informativa che ha visto in prima linea tutte le grandi firme del giornalismo, non pare sia del tutto assimilato da parte dell’opinione pubblica che cosa si voti di preciso: non c’è un quesito secco “nucleare si o nucleare no”, ma alcune domande che chiedono se si vogliano abrogate alcune norme funzionali all’apertura di centrali in Italia.

Norme che consentono al CIPE (Comitato Interministeriale per la programmazione economica) di decidere sulla localizzazione delle centrali nel caso in cui gli Enti Locali non decidano nei tempi stabiliti, norme che abrogano il compenso dato ai Comuni che ospitano centrali nucleari o anche a carbone, norme che consentono all’ENEL di partecipare ad accordi per la costruzione e la gestione di centrali atomiche all’estero.

E qui beccami merlo se tutti gli Italiani sanno bene cosa vuol dire “abrogazione”.

Anche scuola si nota un pò di confusione e se ne sentono di tutti i colori.

Addirittura un prof. una volta all’intervallo si è fatto sfuggire un papale-papale:

“Io sono contrario al nucleare, per cui voterò NO!” 

“Ma prof.! Così di fatto vota SI, perchè è NO all’abrogazione, mica NO al nucleare!”

🙂 

E’ scontata la vittoria del SI (all’abrogazione, no al nucleare 😉 e l’unico rischio è l’astensione.

 

Canzone del giorno: oggi una vera perla…  NO NUKES del Boss…  mica noccioline!

Nucleare si, nucleare noultima modifica: 2007-11-04T01:00:00+01:00da 20annifa
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Nucleare si, nucleare no

Lascia un commento