Elezioni, ci siamo

14/06/1987, Domenica

E’ il giorno delle elezioni: chi vincerà o perderà non lo so, o meglio, forse ‘vinceranno’ tutti (all’italiana) e chi perderà 1b8729f10036f707208f479f10d80ef2.jpgsonoramente parlerà di ‘lieve arretramento’.

Davvero, il linguaggio della politica è insopportabile. 

Tra i miei amici, vedo relativamente appassionato alle elezioni il solo Parola, che frequento praticamente tutti i giorni ultimamente: anche lui partirà per un viaggio intercontinentale quest’estate, in Argentina a trovare dei parenti.

Con suo grande sdegno, in Argentina, il partito comunista è fuorilegge.

Peccato che nei paesi comunisti siano fuorilegge tutti i partiti tranne quello comunista!

Ogni giorno sono delle belle schermaglie dialettiche 🙂 

 

Stasera, vediamo intanto se i comunisti, veri, dell’URSS, ci vendicano contro la Grecia agli Europei. Sarà un match durissimo, di nervi. E poi, stanotte, gara 6 a Los Angeles, dove i miei Celtics cercheranno di pareggiare la serie.

 

Video dei giorno: Johnny come home dei Fine Young Cannibals
 

Elezioni, ci siamoultima modifica: 2007-06-14T04:50:00+02:00da 20annifa
Reposta per primo quest’articolo