Time out anche per noi

27/06/1987, Sabato Quest’anno su Italia1 fino a maggio hanno dato per l’ennesima volta la replica di un vecchio telefilm americano ambientato in una High School di Los Angeles e riguardante le vicende di una squadra di basket, si chiama Time out. In originale si chiamava White Shadow. Mi fa impazzire anche perchè dei ragazzi protagonisti ce n’è uno solo che … Continua a leggere

Musica, musica

26/06/1987, Venerdi Settimana di intensi dibattiti musicali con Jay e Parola. Jay dice che tutta la musica degli anni ottanta è una merda che non lascerà traccia alcuna (forse un pò meno di schifo degli altri gli fanno gli U2, ma tutto il resto lo brucerebbe in piazza): per lui il rock si è fermato agli anni ’60 e ’70 … Continua a leggere

Arrivederci Fred

22/06/1987, Lunedi Oggi se n’è andato uno dei più grandi, Fred Astaire. Nureyev dice di lui che è stato il più grande ballerino del secolo. Forse non il più grande (Nureyev qui fa il modesto…), ma di sicuro quello che più ha avuto un impatto sullo stile e quello che maggiormente ha rivoluzionato il genere. Nessuno ha l’essenzialità e l’eleganza … Continua a leggere

Terrorismo, perchè?

19/06/1987, Venerdi Mentre mia sorella è impegnatissima con la Maturità (la versione di Latino era assurda a detta di tutti), è avvenuto in una città a me cara, Barcellona, un atto di terrorismo inaccettabile nella sua crudeltà. Una bomba è scoppiata in un supermercato uccidendo più di 20 persone e ferendone una quarantina. L’attentato è stato rivendicato dall’ETA, l’organizzazione terroristica … Continua a leggere

That’s the way it is

18/06/1987, Giovedì E così alla fine ho evitato di beccarmi Greco a settembre. Mi sento quasi in colpa tanto sono felice di non avere compromesso il viaggio in USA. Greco a Settembre invece se l’è beccato il mio migliore amico Jay, che invece di scorrazzare in Interrail per l’Europa quest’anno dovrà sorbirsi un pò di supplemento di aoristo e di … Continua a leggere

Todos caballeros

15/06/1987, Lunedì E così alla fine si sono tenute le elezioni. Le proiezioni danno un successo abbastanza netto dei Socialisti e dei DC, contro un calo dei Comunisti. Nessuno ovviamente sogna di andarsene a casa, però… come volevasi dimostrare, tutti vincono e nessuno perde: come dicono in Spagna, todos caballeros. Ma mi pare di capire che Ghino di Tacco sia … Continua a leggere

Elezioni, ci siamo

14/06/1987, Domenica E’ il giorno delle elezioni: chi vincerà o perderà non lo so, o meglio, forse ‘vinceranno’ tutti (all’italiana) e chi perderà sonoramente parlerà di ‘lieve arretramento’. Davvero, il linguaggio della politica è insopportabile.  Tra i miei amici, vedo relativamente appassionato alle elezioni il solo Parola, che frequento praticamente tutti i giorni ultimamente: anche lui partirà per un viaggio … Continua a leggere

Scuola, ultimo atto

13/06/1987, Sabato Ultimo giorno di scuola effettivo… clima scherzoso, buon segno, pare che potrò passare un w.e. tranquillo. Meno uno alle elezioni politiche anche: se ne parla un pò a scuola, ovviamente, ma tra tutte le cose interessanti, non riesco a capacitarmi di come ci si possa appassionare alla politica italiana. Si vota, si vota, poi le facce sono sempre … Continua a leggere

Il mistero glasnost

12/06/1987, Venerdì Penultimo giorno di scuola. Un pò di trepidazione ancora, ma la testa è già in vacanza. Oggi mi sono rimaste fissate due cose di quello che sta succedendo nel mondo: Primo, l’incontro Reagan – Gorbaciov a Berlino: alla grande… Reagan ha sfidato Gorbaciov a tirare giù il muro, se si ritiene un vero liberalizzatore. E qui si sono … Continua a leggere

Tristezza e pessimismo

11/06/1987, Giovedì   E così ce l’ha fatta un’altra volta: Margaret Thatcher per la terza volta vince le elezioni ed è Primo Ministro britannico… complimenti. Per il resto tra tre giorni i vota anche da noi ed è atteso un pieno di voti per i socialisti. Oggi al campetto abbiamo fatto la rivincita del Grecia – Italia di ieri sera: … Continua a leggere