Monete, speculazioni e disastri

Domenica, 13 Settembre 1992 E così alla fine gli speculatori ce l’hanno fatta. Le loro scommesse contro la Bank of England e la Banca d’Italia stanno perfettamente riuscendo: Roma e Londra stanno per uscire dallo SME con la coda tra le gambe e il governo Amato oggi non ha potuto fare di meglio che svalutare la lira del 7% d’un sol … Continua a leggere

Così parlò Mario Monti: l’eurocompatibilità

Domenica, 23 Febbraio 1992 Il Magnifico Rettore in università gode fama di essere persona di grande rigore, ma anche cortese e a modo: pensate che un giorno, mentre con un mio amico uscivo in Via Sarfatti, si è fermato per tenerci la porta aperta, manco fossimo due belle ragazze, in un curioso rovesciamento dei ruoli. E comunque Mario Monti, che … Continua a leggere

Cose incredibili o quasi: politici arrestati ed Europa finalmente unita

Martedi, 18/02/1992 Riemergo oggi dalla caterva di libri che mi ha sommerso negli ultimi tempi, impiegati fruttuosamente a recuperare qualche esamuccio. Mi sono preso la libertà di passare il giorno a casa ad oziare e leggere qualche giornale. Ieri al TG Regione mi aveva incuriosito una notizia che se fosse passata il primo di Aprile probabilmente mi sarebbe parsa più … Continua a leggere

Pronto, chi vede?

Martedi, 11/02/1992 Caro diario, sì lo so, ti trascuro da mesi, ma non me ne volere.L’anno scorso ho battuto un po’ la fiacca e ora mi ritrovo questi esamucci da recuperare. Stamane ne avevo uno e tanto per non farmi mancare niente, ieri sera, mentre mi preparavo la cinquantesima pasta al tonno di fila, ho avuto la bella idea di … Continua a leggere

Il giorno dello Scudetto

Sabato, 02/03/1991 Ci sono giorni in cui lo sport ci ricorda di essere metafora e sublimazione della vita stessa. Giorni in cui la fantasia va letteralmente al potere e ci ricorda con forza che i soldi non sono tutto nella vita. Che non sempre vince chi spende e spande di più. Oggi è stato uno di quei giorni. Dodicimila giovani … Continua a leggere

Povera Grecia

Nei mesi scorsi ho dovuto trascurare la scrittura a causa di una serie di impegni personali, di studio e viaggi vari che mi hanno tolto l’ispirazione per questo piccolo passatempo. Beh, cosa mi fa riemergere da questo letargo? Una piccola indignazione, non poteva essere altrimenti, no? Nei giorni scorsi il Comitato Olimpico Internazionale ha assegnato le Olimpiadi estive del 1996 … Continua a leggere

Deutschland, Deutschland…

Sabato, 19/05/1990 Riemergo da un periodo di scarsa ispirazione e tanto studio per scoprire che quei fenomeni di tedeschi, a qualche mese dall’abbattimento simbolico del Muro di Berlino, si sono già riunificati. Si, proprio ieri è stato firmato a Bonn un pomposo trattato (Trattato istitutivo dell’Unione economica, monetaria e sociale tra la Repubblica Federale di Germania e Repubblica Democratica Tedesca) … Continua a leggere

Mandela’s day

Domenica, 11/02/1990 Pian pianino stanno “andando” i primi esami, ma la cosa che oggi mi ha reso strafelice è stata la notizia della liberazione (inattesa, per me, dato che nelle ultime settimane ho vissuto da recluso, anche se volontario) di Nelson Mandela. Stiam parlando di un simbolo vivente della lotta per la pari dignità di tutti gli uomini. Un signore … Continua a leggere

Tempo di esami

Giovedi, 08/02/1990 In queste ultime settimane ho proprio trascurato il mio diario. Sono sotto esami (Economia Aziendale e Politica, mentre per diritto privato diciamo che ci proveremo a Marzo) :-/ Come sempre arrivo all’ultimo momento, per cui mi sono praticamente isolato dal mondo. L’URSS sta cadendo a pezzi (la Moldavia si è dichiarata indipendente e hanno perfino aperto un McDonalds … Continua a leggere

Cosa rimarrà di questi anni ottanta

Sabato, 30/12/1989 Oggi è il giorno del mio compleanno, ma il pensiero è rivolto a domani. Finisce l’anno, ma soprattutto finisce un decennio che forse ha avuto qualcosa di veramente speciale. Cosa rimane di questi anni ottanta? Se dovessi attingere al mio vissuto forse non ne riemergerei più: questi anni sono stati di continue scoperte, com’è giusto che sia, ma … Continua a leggere